eccellenze sanvalentinesi

0
448

SAN VALENTINO TORIO – San Valentino è stato da sempre un piccolo centro dove spiccano eccellenze in ogni campo, ancora di più in questi ultimi anni, dal settore medico a quello scientifico, da quello agro alimentare a quello ortofrutticolo e degli autotrasporti, finanche alle qualità culturali di giovani scelti e premiati più volte negli ambiti scolastici, come il caso di  Francesco Martorelli che ha rappresentato l’Italia in Lettonia, scelto insieme ad altri ragazzi dell’ist. Fermi di Sarno per partecipare ad un progetto  scolastico internazionale sul cyberbullismo. Non è da meno lo sport in questo ragionamento, i non più giovani ricorderanno il grande attaccante Giovanni Vastola, che è scomparso lo scorso anno, giocò con Inter, Lanerossi Vicenza, Varese e Bologna in Serie A negli anni ’60, realizzando oltre 50 gol in Serie A, ma hanno calcato i campi professionistici di Serie C anche Carmine Lomonte (con presenze in Serie A con l’Udinese), Luigi Vastola, Nunzio Cuofano e Aldo Benito Longobardi. In questi ultimi anni il pugile Gianluca Ceglia è diventato campione internazional IBF ed il prossimo venerdì 27 aprile si batterà con Pasquale Di Silvio per il campionato Unione Europea presso il palazzetto dello sport di San Marzano sul Sarno. In queste eccellenze italiane ed internazionali non possiamo dimenticare l’Associazione Shirai Club del maestro Antonio Califano, pluripremiata in ogni dove ed in tutte le categorie del karate e del judo, ultime medaglie quelle ottenute a Riccione all’International Adidas Open Italia, ben 5 medaglie d’oro, Di Gennaro, De Vivo, Ruggiero, Damolideo, Crescenzo, 3 di argento ed una di bronzo, a novembre a Tenerife Ruggiero è diventato il vice campione mondiale di karate cat. 68 chili al campionato del mondo cadetti.  Ma non finisce qui: è di San Valentino uno dei più giovani pallanuotisti convocati in Nazionale Italiana under 16, si tratta di Salvo Padovano della Tg Group Salerno. E’ di questo piccolo paese che sprigiona talenti a iosa  il giovanissimo motociclista Federico Ferrigno, ora quindicenne ma presente già a nove anni al campionato Honda mini GP (unico campano) e che continua a farsi valere sulle due ruote. Ma chiudiamo con il calcio, così come è stato iniziato questo pensiero, San Valentino annovera una delle più importanti realtà campane di scuola calcio, il Toria, affiliato Chievo Verona, presente ormai da oltre dieci anni sul territorio, quest’anno è stato inaugurato anche il nuovo impianto sportivo (privato) con campi in erba sintetica, nuovi spogliatoi e tribuna, inoltre sono presenti anche due squadre di calcio dilettantistiche, l’USD San Valentino, realtà dei dilettanti da ormai oltre quarant’anni militando anche in Eccellenza e Promozione, ora sta lottando per raggiunge i playoff in Prima Categoria, un’altra nuova società dilettantistica è l’Atletico San Valentino che milita in Terza Categoria e che pure sta ben figurando, con un occhio rivolto verso i playoff. E’ per tutto questo che gli sportivi si chiedono con insistenza, ma il sindaco ing. Michele Strianese e gli assessori al ramo Giancarlo Baselice (lavori pubb.) e Enzo Ferrante (sport e spettacolo) hanno recepito il problema? Si stanno impegnando per cambiare questa inadeguatezza delle strutture pubbliche sportive locali? Si può sperare in un miglioramento delle strutture poli sportive a stretto giro? E’ evidente la realtà dei fatti e cioè che ci sono pochi fondi, ma così come è stato apprezzato da tutti l’impegno nell’aprire il campo sportivo, chiuso da oltre cinque anni a causa dei problemi burocratici ed amministrativi ed aperto lo scorso anno, ora ci si chiede si sta lavorando nel cercare fondi o finanziamenti per dare a tutte queste belle realtà ciò che meritano? Gli sportivi ed i tifosi se lo augurano, perché non è possibile che un campione di pugilato debba emigrare nella vicina San Marzano sul Sarno perché da noi non esiste un Palazzetto dello Sport così come è triste ospitare altre realtà calcistiche in un campo sportivo obsoleto e con importanti deficienze tecnico logistiche. Ci si augura che nel futuro prossimo venturo anche San Valentino Torio possa contare su una cittadella dello sport come meritano tutti questi valenti atleti e sportivi.

 

S E R G I O   V E L A R D O   


LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento!
Ti preghiamo di inserire il tuo nome