ultima settimana pre elettorale a San Valentino ed intervista alla senatrice uscente Saggese

0
440

SAN VALENTINO TORIO – Anche a San Valentino Torio si respira aria di politica seppur in toni minori non essendo viva quella per le comunali. Tanti comunque gli incontri che si sono alternati in questa ultima settimana di campagna elettorale in vari punti della cittadina. Domenica mattina il sindaco Michele Strianese, il consigliere comunale, nonché resp. cittadino del PD, Ernesto Velardo e la dott.ssa Teresa Vastola, consigliere  comunale di minoranza, hanno avuto modo di ospitare nello storico Palazzo Formosa i candidati del PD, presenti la senatrice Angelica Saggese, l’on. Tino Iannuzzi, il dott. Mauro Maccauro e la dott.ssa Giusy Fiore. In serata è stata la volta dei Cinque Stelle, in piazza Amendola gli attivisti locali Sabatino Crispo e Raffaele Carbone hanno ospitato i candidati on. Angelo Tofalo, Andrea Cioffi e Virginia Villani. Martedì nel centro di quartiere è stata la volta dell’on. Edmondo Cirielli, incontro organizzato dal resp. cittadino di Fratelli d’Italia, dr. Massimiliano Russo, consigliere comunale di minoranza.  Mentre la settimana scorsa l’assessore comunale Giancarlo Baselice ha organizzato presso un noto locale l’incontro con l’on. Alberico Gambino dell’UDC. Tanti i temi affrontati dai vari politici, tante le promesse, ma poi come sempre il tempo sarà galantuomo. Noi abbiamo effettuato un intervista alla senatrice Saggese che di seguito riportiamo. Senatrice cosa si sente di dire all’elettorato dell’agro ed in particolare di San Valentino per risolvere i tanti problemi della nostra terra e per attuare ciò che, come governo uscente, non siete riusciti a terminare: “per il mezzogiorno e l’agro già abbiamo fatto degli interventi importanti ma c’è necessità di continuare soprattutto per quanto concerne la materia delle infrastrutture per favorire investimenti, se consentiamo alle nostre imprese di lavorare bene e di posizionarsi bene sul mercato creiamo le condizioni per favorire nuovo lavoro, su questo territorio con altissime potenzialità è presente un forte tessuto imprenditoriale ed è per questo che qui bisogna concentrare l’attenzione politica. Bisogna sicuramente creare più lavoro, girando in questi giorni mi sono resa conto che gli imprenditori chiedono certezze sui tempi della giustizia, semplificazione fiscale ed amministrative e poi bisogna favorire ed attrarre investimenti, su questi temi e tanto altro ancora continueremo a lavorare”.  Come pensa di continuare il progetto per il mezzogiorno, lei sta parlando a più riprese di questione del sud: “come anticipavo prima noi già abbiamo fatto tanto, la prossima legislatura ripartirà dal sud sul prosieguo di ciò che è stato fatto, nonostante i dati positivi che consegniamo al paese lo dimostrano però questa condizione migliore al sud ancora si percepisce poco. Nel nostro programma politico il Sud assume una voce importante e non mi sembra che negli altri programmi sia fatto altrettanto, il nostro obiettivo è quello di proseguire su ciò che di buono è stato fatto, penso ad impresa 4.0, alle  misure per il settore agricolo, alle misure per i giovani, agli sgravi fiscali e contributivi, all’ammortamento, al   super ammortamento, ai patti per il sud e tanto altro ancora”. Cosa pensa del nuovo sistema elettorale e della possibilità di un nuovo governo di larghe intese, si sente parlare di un Gentiloni bis?: “noi avevamo provato a fare una legge elettorale con sistema maggioritario sulla base del modello francese, ma è stato bocciato, si è subito parlato di dittatura, da qui poi dopo tanti incontri è nata una legge elettorale, diciamo misto proporzionale, poco più di un terzo dei deputati eletti in collegi uninominali maggioritari, in cui i partiti possono coalizzarsi e gli altri in modo proporzionale, è stato un compromesso tra forze politiche, ma ci tengo a precisare che non esiste un sistema elettorale perfetto, però anche il Presidente della Repubblica ci spinse a trovare una soluzione verso questa scelta e così abbiamo fatto, per un futuro governo di larghe intese non le so dire, si vedrà dopo l’urna”.

 

S E R G I O    V E L A R D O


LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento!
Ti preghiamo di inserire il tuo nome