Psicologia: la coppia e le sue fasi

0
41

A cura della dottoressa Maria Conza

La coppia attraversa nell’arco della sua esistenza varie fasi che la caratterizzano e che rendono necessaria una trasformazione nella propria organizzazione interna. E’ possibile identificare alcuni dei passaggi più significativi che una coppia si trova ad affrontare:

-La nascita della coppia: la fase dell’innamoramento, dell’amore, la scelta del matrimonio o della convivenza. In questa fase si comincia a costruire l’identità della coppia, che si differenzia dalla famiglia di origine, creando dei confini il più definiti possibile.

– La nascita del primo bambino, che porta con sé una nuova ridefinizione dei confini all’interno della coppia e nelle relazioni con l’esterno. Inoltre la nascita del figlio non solo obbliga alla riorganizzazione, ma mette di fronte all’idea dell’invecchiamento dando vita alla nuova generazione.

– La coppia, di fronte ai figli divenuti adolescenti, deve affrontare una riorganizzazione, sia in funzione della loro crescita e delle difficoltà nell’educazione, sia nel confronto tra la propria adolescenza e quella dei figli stessi.

– La coppia affronta lo svincolo del figlio che cerca altrove la soddisfazione di relazioni interpersonali, in questa fase può rivalutare le proprie figure genitoriali identificandosi con queste. Inoltre le nuove relazioni dei figli trasformano la relazione genitore-bambino in un principio di relazione adulto-adulto.

– La fase del pensionamento, possibile crisi del nido vuoto, in cui la coppia si deve nuovamente ristrutturare in funzione dell’abbandono della casa da parte dei figli e della formazione di nuovi nuclei familiari. I rapporti interpersonali sono ora con figli adulti, a loro volta genitori, e con i nipoti. La coppia sperimenta la vita della terza età con tutte le sue implicazioni, compreso il vissuto di angoscia relativo alla morte.

Saper rispondere in modo adeguato alle richieste esterne e interne alla persona è possibile maggiormente quando nella coppia esistono due individui che hanno la capacità di distinguersi uno dall’altro, mantenendo dentro di sé l’altro, ma anche la propria famiglia di origine. Un percorso psicoterapeutico efficace permette di creare dentro di sé le basi per costruire e mantenere relazioni stabili e sane e comunicare in modo opportuno con gli altri i propri bisogni e affetti in modo da scambiare amore o amicizia sentendosi ricambiati piuttosto che rimanere soli a causa della difficoltà a capire come restare in relazione con l’altro o a creare sempre relazioni conflittuali.


LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento!
Ti preghiamo di inserire il tuo nome