RIZLA GROUP SERINO – SAN VALENTINO – 1- 0

0
370

Rizla Group Serino – San Valentino -1-0
Rizla G. Serino: Luciano, Bianco, De Feo, Formato (dal 25’st Bottone), D’Amore, Mosca, Siniscalchi, Pino (dal 42′ st Salomone), Molisse, Lepore, Parisi. Remigetto
S. Valentino: Nasta, Palazzo, Fiore, Battipaglia, D’Ambrosio, Carbone, Capistrano, Trigliozzi, Longobardi, Murolo, Carotenuto. All. Guastaferro 
Arbitro: Iannella Michele di Benevento
SERINO- Il miglior San Valentino del campionato deve lasciare punti in quel di Serino ed interrompere la striscia positiva che durava già da due giornate oltre ai due turni di coppa campana. Il Rizla Group Serino con il minimo sforzo conquista i tre punti e regala una beffa immeritata ai ragazzi di mister Guastaferro. I giallorossi venivano 
ben messi in campo dal proprio allenatore e con piglio deciso e in versione di attacco totale, con 4 punte come Longobardi e Carotenuto, appoggiati dagli esterni Murolo e Trigliozzi, mettono alle corde gli irpini dal primo all’ultimo minuto, ma la malasorte, le prodezze di Luciano e le imprecisioni dei propri attaccanti non permettono agli ospiti di portare a casa l’intera posta in palio che sarebbe stata più che meritata. A fine partita si sono segnalate almeno undici palle gol pulite, era una di quelle classiche partite che si poteva vincere 3 a 0 ma che, ironia della sorte, finisce con una sconfitta per 1 a 0, nell’unica azione contro pericolosa, questo è anche il bello del calcio, ma la consapevolezza di essere una buona squadra c’è e di aver ritrovato una quadra ad un gruppo nuovo che all’inizio non sembrava impeccabile lascia presagire ottime cose per la nuova società capeggiata dal presidente Alberto Pappacena, dal suo vice Giuseppe Pacelli e dal ds Antonio Corrado. Nei primi minuti di gioco prima Longobardi e poi Trigliozzi hanno due ottime occasioni, ma la sfera termina a fil di palo. Al 12 Longobardi spalle alla porta stoppa di petto ed in girata trova pronto Luciano. Al 35′ gran tiro di Fiore, ma Luciano c’è. Al 43′ ancora Longobardi crea pericolo nella difesa locale, senza esito. La ripresa inizia sulla stessa falsariga, San Valentino alla ricerca del meritato gol, ci provano Longobardi e Trigliozzi, vere spine nel fianco della difesa irpina, al 20′ Trigliozzi ci prova per ben due volte, ma la porta difesa da Luciano sembra stregata. Dopo pochi minuti la beffa: D’Ambrosio viene espulso per doppia ammonizione, entrambe sembrate eccessive, in modo particolare la seconda che ha decretato l’espulsione, forti le proteste nei confronti del modesto arbitro Iannella, non impeccabile anche per altre decisioni, è apparso molto casalingo, un minuto dopo punizione dal limite e Parisi trafigge l’incolpevole Nasta, fino ad allora inoperoso. Il San Valentino non ci sta e spinto anche da un nutrito gruppo di tifosi prova a trovare almeno il gol del pari, prima con Carotenuto, ma Luciano è insuperabile. Un minuto dopo non viene concesso un rigore agli ospiti, apparso ai più netto, poi prima del fischio finale ci provano prima Carbone con una gran botta su calcio piazzato e dopo Trigliozzi, ma la porta irpina quest’oggi è sembrata veramente stregata. Finisce così con la gioia dei locali e con la delusione degli ospiti, solo per il risultato, non per altro, infatti i ragazzi giallorossi escono fra gli applausi dei propri tifosi e non poteva essere altrimenti. 
SERGIO VELARDO

[adrotate group="2"]
[adrotate group="4"]

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento!
Ti preghiamo di inserire il tuo nome